About

Foto mia per fotolibrorid

Viaggiatore curioso, scrittore e fotografo, Maurizio Paoli approda alla frontiera del colore.

La fotografia non è più rappresentazione della realtà. Piuttosto una interfaccia, uno strumento per la espressione e la caratterizzazione dell’immagine attraverso il colore. La fotografia non si esaurisce nella stampa, ma continua nella ricerca mai esaustiva dell’opera compiuta attraverso lo studio del dettaglio, la saturazione esasperata del colore, come nella tavolozza pittorica, e infine nella scelta del materiale di supporto.La carta comune, la seta, il legno, il metallo, il forex e la tela pittorica accolgono e trasformano l’immagine. Ritornano o smorzano i riflessi del quadro. Il significato cede il passo al significante. Lo scatto iniziale percorre un viaggio di rielaborazione nel dettaglio, nel colore, nella dimensione e infine nella trasposizione sul supporto, a volte ornato da patchworks e da vere e proprie pennellate. Il risultato finale è il feedback dell’osservatore. L’ immagine scompare e cede il posto alla sensazione che trasmette. Nel mese di giugno 2008 AG Group pubblica e distribuisce 15 immagini sul catalogo Italiano dei poster per la grande distribuzione.

Foto mia per fotolibrorid

Viaggiatore curioso, scrittore e fotografo, Maurizio Paoli approda alla frontiera del colore.

La fotografia non è più rappresentazione della realtà. Piuttosto una interfaccia, uno strumento per la espressione e la caratterizzazione dell’immagine attraverso il colore. La fotografia non si esaurisce nella stampa, ma continua nella ricerca mai esaustiva dell’opera compiuta attraverso lo studio del dettaglio, la saturazione esasperata del colore, come nella tavolozza pittorica, e infine nella scelta del materiale di supporto.La carta comune, la seta, il legno, il metallo, il forex e la tela pittorica accolgono e trasformano l’immagine. Ritornano o smorzano i riflessi del quadro. Il significato cede il passo al significante. Lo scatto iniziale percorre un viaggio di rielaborazione nel dettaglio, nel colore, nella dimensione e infine nella trasposizione sul supporto, a volte ornato da patchworks e da vere e proprie pennellate. Il risultato finale è il feedback dell’osservatore. L’ immagine scompare e cede il posto alla sensazione che trasmette. Nel mese di giugno 2008 AG Group pubblica e distribuisce 15 immagini sul catalogo Italiano dei poster per la grande distribuzione.

maopaorizAbout